Musei del Gusto, opportunità da cogliere?

I musei del gusto, realtà rilevanti per il turismo? La risposta è sicuramente affermativa: in Europa sono numerose le realtà che dimostrano quanto questa offerta sia apprezzata da parte dei viaggiatori. Basti pensare alla Guinness Storehouse di Dublino, all’Heineken Experience di Amsterdam o al museo della birra Carlsberg a Copenaghen, oggi vere e proprie attrazioni turistiche oltre che punti di riferimento a livello internazionale. Fra le migliori best practice del settore possiamo annoverare anche La Cité du Vin di Bordeaux, una città del vino nel cuore di una delle capitali dell’enologia, di cui parleremo in questo articolo.

Musei del Gusto

 

La Cité du Vin è un edificio dalle linee morbide e sinuose, un museo interamente dedicato alla cultura del vino che non è soltanto un percorso di scoperte, ma uno spazio culturale e un luogo da vivere. Inaugurato nel 2016 già ad un anno dalla sua apertura ha avuto 425mila visitatori provenienti da oltre 150 Paesi, oltre 14mila iscritti ai seminari di degustazione e scoperta, 70 eventi culturali organizzati al suo interno con oltre 10mila partecipanti, 80mila coperti nel ristorante “Le 7” e 50mila nel wine bar “Latitude 20” .

Per continuare a leggere l’articolo cliccate qui: Italia a Tavola