Vai dove ti porta il cibo!

Sempre più spesso le vacanze estive diventano un’occasione per fare nuove esperienze a tavola o ritrovare i sapori di una volta. Un viaggio guidato dal potere sensoriale del cibo, che assume facce e sapori diversi in ogni angolo del mondo.

A confermare il fascino del turismo enogastronomici ci sono i dati del Food Travel Monitor 2016, uno studio condotto in 11 paesi: metà degli intervistati scelgono la meta delle ferie mossi dalla gola. E dalla guida dei ristoranti di zona. Ben il 93% dei viaggiatori ha approfittato delle vacanze per visitare fattorie e cantine, assistere allo show di uno chef o provare il cibo di strada. Una ricerca Doxa e Ichnusa rivela che esplorare e assaporare i gusti del territorio è un aspetto rilevante per il 73% dei vacanzieri.

“I turisti enogastronomici non cercano tutti la stessa vacanza: alcuni desiderano un’esperienza culinaria memorabile, altri vogliono conoscere e assaggiare i prodotti tipici del territorio” spiega Roberta Garibaldi, docente universitaria che ha condotto la ricerca per l’Italia.

Per continuare a leggere l’articolo, cliccate qui