In viaggio per cibo e vino. Esperienze creative a confronto

È stata pubblicata la seconda parte del libro “In viaggio per cibo e vino. Esperienze creative a confronto”, in cui vengono presentate case history nazionali e internazionali con la collaborazione di alcuni dei più importanti studiosi a livello europeo della materia.

Dopo aver analizzato nel primo volume la “ricetta” del turismo enogastronomico in Italia, il secondo volume vuole allargare l’orizzonte a quanto fatto in Europa, per prendere spunti e suggerimenti.

Il Minho, regione settentrionale del Portogallo, ha lavorato sul concetto di retro-innovazione, interrogandosi sull’aggiornamento della tradizione culinaria per venire incontro alle attuali esigenze dei turisti; l’Irlanda ha promosso il proprio “paesaggio” enogastronomico, puntando sulla produzione autoctona di eccellenti materie prime e in Grecia la Mount Athos Area Organization ha dato vita a festival che da evento singolo è diventato permanente per la promozione della propria cucina. Tutti questi casi sono di esempio per stimolare nei territori la strada dello sviluppo strategico del turismo enogastronomico.

Anche alcune testimonianze di casi nazionali sono utili per stimolare il confronto: nel libro sono riportati i casi delle località montane che hanno abbracciato la strada delle esperienze enogastronomiche, dei siti archeologici che si sono promossi legandosi al gusto, dei festival siciliani quali il  “Cous Cous Fest” e lo “Sherbeth Festival”).

Per lo sviluppo del settore occorre adottare una visione multisettoriale. – afferma Roberta GaribaldiRibadisco la necessità di avere una governance forte, che possa coordinare le attività delle aziende agroalimentari, degli alberghi, dei ristoranti con quelle del turismo e dell’amministrazione locale. Importante anche sviluppare esperienze enogastronomiche memorabili, possibilmente legandole all’arte, l’altro punto di forza nazionale. Grazie a tutti i colleghi che hanno collaborato alla stesura di questo volume cosi ricco ed articolato.

Il libro è disponibile sul catalogo Aracne Editrice (http://bit.ly/RGIIvol) e presso le librerie indicate al link (http://bit.ly/AracneEd).

Il volume in formato pdf è scaricabile inserendo il proprio indirizzo mail nel campo vuoto qui di seguito; cliccare quindi sul bottone “richiedi link”, dopo di che comparirà un bottone grigio con il titolo su cui cliccare per scaricare il file


 

Informativa art. 13, d. lgs 196/2003
I Suoi dati sono trattati da Roberta Garibaldi per l’invio della newsletter richiesta, nonché per informare su nostre iniziative, attività e progetti. I dati saranno trattati con modalità prevalentemente elettroniche e telematiche e con metodologie di analisi statistica, esclusivamente da RG e dai responsabili preposti a servizi connessi a quanto sopra; non saranno comunicati né diffusi né trasferiti all’estero e saranno sottoposti a idonee procedure di sicurezza. I Suoi dati sono trattati per i predetti fini dai soggetti incaricati all’elaborazione dati e sistemi informativi, alla gestione tecnica del sito, alle operazioni di realizzazione ed invio della newsletter. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003, potrà esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, cancellare i dati od opporsi al loro trattamento per fini di invio di materiale informativo rivolgendosi al titolare al suddetto indirizzo o all’e-mail info@robertagaribaldi.it presso cui è disponibile, a richiesta, elenco dei responsabili del trattamento.