Tripbarometer presenta le sei nuove tipologie di viaggiatori

TripAdvisor  ha analizzato i fattori chiave in base ai quali i viaggiatori ricercano e prenotano le loro vacanze. Dalla ricerca sono emerse sei tipologie di viaggiatori e informazioni demografiche sulle loro face di età e di reddito che vanno ad influenzare il modo in cui queste sei categorie di viaggiatori scelgono e pianificano le proprie vacanze. Ha analizzato le risposte di oltre 36.000 viaggiatori, tra i quali 5.784 italiani, rivelando così le tendenze a livello di paesi e mondo.

La ricerca ha evidenziato che il 62% degli italiani tende a organizzare il proprio viaggio uno/tre mesi di anticipo, tuttavia però una volta scelta la destinazione, la fase di acquisizione del viaggio è molto veloce, infatti dai dati emerge meno di una settimana. Gli italiani rappresentano il 15% dei viaggiatori che ricercano il proprio viaggio a partire da una settimana prima della partenza, rispetto al 11% della media europea.

Le destinazioni variano chiaramente a seconda del target dei viaggiatori, ma ci sono due fattori comuni a tutte le categorie di viaggiatori e sono l’aspetto culturale (29%) e il prezzo (25%).
Altri fattori subentrano a seconda delle tipologie di viaggiatori. Ad esempio, i Millenials prestano molta attenzione ai consigli degli amici e familiari (22%), la Generazione X predilige destinazioni “family friendly” (18%) mentre i Baby Boomers danno molta importanza al clima (14%).

Nonostante nella classifica delle destinazioni più visitate dei viaggiatori italiani di tutte le età ci sia l’Italia al primo posto, con il 46% i Baby Boomers insieme alla generazione X (47%) prediligono i viaggi in Italia e in Francia, mentre i Millenials preferiscono la Grecia e la Spagna.

Per quanto riguarda la ricerca della struttura ricettiva, la ricerca ha evidenziato che i viaggiatori italiani prestano particolare attenzione a prezzo (91%), al punteggio della struttura sui siti di recensioni (86%) e in ultimo alle recensioni e alle fotografie (81%). Nella raccolta di queste informazioni, i viaggiatori italiani, prediligono l’utilizzo di portali come TripAdvisor, risultato essere la prima fonte di informazione nella programmazione e nella prenotazione dei viaggi (42% Baby Boomers, 61% Generazione x, 50% Millenials), seguito dai contenuti postati da altri viaggiatori (36% e 33%) passaparola, classificazione delle stelle e le OTA.

Una parte molto interessante della ricerca di TripBarometer è stata l’identificazione delle sei nuove tipologie di viaggiatori, classificazione basata sui modelli comportamentali e sulle loro preferenze. I sei nuovi viaggiatori sono i cercatori d’affari, i viaggiatori di lusso, i viaggiatori social, i viaggiatori indipendenti, i ricercatori e i viaggiatori abituali.

A questo link alcuni approfondimenti.