Il profilo dei turisti russi

I turisti russi presenti nel nostro Paese sono in continua crescita. La collaborazione incrociata tra Italia e Russia nel settore del turismo avviata di recente, la politica di facilitazione per i visti, in particolare l’estensione del rilascio di quelli multipli hanno certamente contribuito a garantire all’Italia una crescita di visitatori dell’Est (+11% rispetto al 2012).

I russi rappresentano un target molto interessante perché con una sempre maggiore propensione al viaggio con una buona capacità di spesa, composto da persone attive, socievoli, in cerca di nuove esperienze ed estremamente sensibili alle novità, che prediligono destinazioni con terme, sport all’aria aperta, delizie culinarie e proposte culturali, che associano il viaggio alla possibilità di imparare le lingue e di immergersi nella cultura dei paesi visitati. I principali interessi dei turisti sembrano essere rappresentati dallo shopping, le visite guidate seguite, ad una certa distanza, dai musei e dalle degustazioni.

L’interesse per il Bel Paese, l’arte, la storia e il buon cibo garantiscono una permanenza media di ben 4 giorni in ciascuna struttura e l’attenzione verso il cliente è una prerogativa irrinunciabile per consentire incrementi futuri.

Il nostro territorio può essere destinazione di sicuro interesse anche per questo target e quindi, stimolati dagli operatori del settore e da Confindustria, che auspica maggiore attenzione nei confronti dell’incoming russo, vi proponiamo questo lavoro curato dall’Università degli Studi di Bergamo che da anni si occupa di mediazione culturale con personale altamente qualificato. Grazie al loro prezioso contributo è stato possibile realizzare questo lavoro.

Per visualizzare il lavoro clicca qui.