Fra tradizione, vini e arte: visite guidate e tour presso l’azienda Ca’ del Bosco, Erbusco (BS)

L’azienda vitivinicola Cà del Bosco si trova in Franciacorta, zona collinare situata tra la città di Brescia e l’estremità meridionale del Lago d’Iseo rinomata per la sua produzione vinicola. La sua storia inizia nel 1964, quando Clementi Zanella acquista una piccola casa collinare ad Erbusco e due ettari di proprietà all’epoca immersi in un fitto bosco di castagni. I primi vigneti vennero piantati nel 1968 e, da allora, harvestl’azienda si è sviluppata sino a diventare una eccellenza tra i produttori di spumante con metodo classico.

 

Una delle caratteristiche è la costante ricerca della qualità del prodotto, che inizia con la selezione delle uve e passa attraverso controlli e verifiche in laboratorio. Qualità che si sposa con innovazione: basti pensare che la cantina interrata, oggi fra le più moderne e avanzate d’Italia, risale agli anni Settanta ed è stata la prima di questo genere ad essere realizzata in Franciacorta.

 

Azienda Ca'del Bosco-Erbusco

Oggi le cantine di Ca’ del Bosco sono visitabili ogni giorno della settimana attraverso tour studiati per avvicinare gli appassionati di enologia alla produzione della Franciacorta e per guidarli alla scoperta dei vigneti circostanti la tenuta, delle barricaie e dei caveau storici. L’offerta si compone di 10 tour – Vintage, Ca’ del Bosco, Franciacorta, Franciacorta in rosso, Vintage Collection, Heritage, Harvest, La Vie en Rose, La Verticale di Maurizio Zanella, Annamaria Clementi –, ognuno dedicato alla scoperta e degustazione di una particolare selezione di vini oltre che tour personalizzati. Ca’ del Bosco offre inoltre la possibilità di ospitare eventi all’interno della sua tenuta, grazie a spazi progettati con cura ed eleganza per venire incontro alle esigenze della clientela.

La particolarità dell’azienda non finisce con i suoi vini.
La passione del proprietario Maurizio Zanella ca-del-bosco_codicegenetico_by-rabaramaper l’arte,
in particolare per la scultura – ritenuta la forma più affine al vino poiché è tridimensionale e coinvolge tutti i sensi –, si è tradotta in una collezione unica di opere collocate nel paesaggio e all’interno degli edifici aziendali. L’arte fa la sua prima apparizione nel 1987, quando venne commissionata ad Arnaldo Pomodoro la realizzazione di un’opera che rappresentasse un ingresso emblematico verso le vigne e l’intera proprietà – il “Cancello Solare”. Oggi all’interno della tenuta si trovano opere di artisti celebri quali Igor Mitoraj, Bruno Romeda, Rabarama, Stefano Bombardieri, Cracking Art Group, Rado Kirov e Sprito Costa. Ognuna è stata collocata in posizioni simboliche, al fine di rimarcare questo connubio tra arte e vino.

La passione del proprietario è condivisa con il pubblico: oggi questi spazi sono aperti e visitabili, e ogni tour ne prevede il passaggio. La fusione tra arte del vino, natura e cultura contribuisce così a creare percorsi unici e a rendere l’esperienza di visita emozionante e memorabile.

Per visitare il sito dell’azienda vitivinicola Cà del Bosco clicca qui.

La foto è stata presa dal sito: http://www.lartemilano.com/socio/ca-del-bosco/