Dove: East Lombardy è Regione Europea della Gastronomia 2017

Un simbolo di qualità, un riconoscimento internazionale, una medaglia al valore gastronomico della Lombardia Orientale. Il merito va alle province di BergamoBresciaCremona e Mantova e ai loro prodotti, figli di un territorio capace di emozionare, anche a tavola. Così tanto da esser stato scelto da ERG (European Region of Gastronomy) come porta-bandiera 2017 (insieme ad Aarhus, in Danimarca, e Riga-Guja, in Lettonia) del progetto internazionale che promuove le tipicità enogastronomiche delle varie aree dell’Unione Europea.

Perché proprio la Lombardia Orientale? Semplice: 25 prodotti di origine protetta, altrettanti vini a denominazione di origine e ben 22 ristoranti stellati (due degli otto tristellati d’Italia sono proprio qui: Da Vittorio a Brusaporto (Bg) e Dal Pescatore nel mantovano, a Canneto sull’Oglio), oltre a botteghe storiche dove scoprire l’enorme biodiversità agroalimentare della zona. A incoronare tutto questo, arriva ora il brand territoriale East Lombardy, Regione europea della gastronomia, che si traduce in un viaggio goloso lungo un anno per gli Italiani ma anche per i tanti turisti che scelgono lo Stivale per la sua storia e le sue tavole. Tanti gli appuntamenti, le feste e le sagre, ma anche eventi di alta cucina, in calendario nelle quattro province.

“Abbiamo messo in piedi una rete di operatori preparati ad accogliere e soddisfare le aspettative del turista gastronomico, consapevoli di operare all’interno di una regione la cui attrattività turistica non sia esclusivamente riconducibile alla ricchezza culturale espressa dai quattro capoluoghi lombardi ma a tutto ciò che tutt’attorno è degno di merito”, spiega Roberta Garibaldi, direttore scientifico del progetto e ambasciatore della World Food Travel Association, leader mondiale sui temi del turismo food&wine. Ecco, provincia per provincia, gli eventi di gusto da non perdere. Tutto a portata di mano e di click: sul sito eastlombardy.it  si trovano tutte le informazioni aggiornate e gli indirizzi consigliati.

Per continuare a leggere cliccare qui