La vendemmia turistica e i Narratori del Vino, Langhe Roero Monferrato, Piemonte

Una fra le esperienze più diffuse nel turismo enogastronomico è la visita alle aziende vitivinicole: il turista vi si reca per conoscere le metodologie di produzione, assaggiare i vini ed eventualmente acquistarli. In Piemonte, nel territorio delle Langhe, Roero e Monferrato, alcuni produttori vitivinicoli offrono ai turisti una possibilità differente, quella di partecipare attivamente alla vendemmia: essi possono sperimentare in prima persona il lavoro della raccolta e assaporare l’atmosfera delle aziende a conduzione familiare. Piemonte on Wine è un servizio turistico gestito dal 2011 in collaborazione con l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero che si occupa prevalentemente di prenotare gratuitamente visite e degustazioni in oltre 300 cantine di Langhe Roero, Monferrato, Astigiano e Alessandrino,, cercando di trovare di volta in volta le soluzioni più adatte ai visitatori. Grazie al sostegno del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe Dogliani e alla preziosa collaborazione della Coldiretti di Cuneo, che si è interessata direttamente con l’Ispettorato del Lavoro, si è riusciti a creare una formula esperienziale.

L’ispettorato del Lavoro di Cuneo ha infatti concesso esclusivamente a Piemonte on Wine in quanto organismo “istituzionale”, perché offre un servizio turistico gratuito sia per le cantine che per i visitatori, la possibilità di organizzare “Vendemmie per Turisti” a condizione che l’attività abbia una durata di poche ore, che non coinvolga visitatori di alcune nazionalità e che sia dimostrabile che i partecipanti non percepiscano alcun compenso, anzi che paghino per poter prendere parte a tale attività. Ognuno dei turisti stipula con la cantina ospitante uno speciale contratto, solitamente redatto sia in italiano che in lingua straniera su carta intestata di Piemonte on Wine, che dovrà successivamente inoltrarlo all’Ispettorato del Lavoro unitamente alla documentazione che attesta la prenotazione della visita in cantina, contestuale alla vendemmia.

In Piemonte on Wine sono state poi formate figure ad hoc quali i Narratori del Vino. I Narratori, un po’ sommelier, un po’ guide turistiche, un po’ storici del vino, un po’ esperti di analisi sensoriale, sono nuove figure professionali in grado di emozionare gli enoturisti, italiani e stranieri, con le loro attività e narrazioni studiate per presentare il mondo del vino in chiave del tutto nuova e innovativa. Essi si apprestano a offrire format d’intrattenimento pensati per questi turisti:

  • Attività. Si tratta di giochi sensoriali, degustazioni emozionali e passeggiate nei vigneti alla scoperta delle usanze, tradizioni e leggende del Piemonte vitivinicolo, e si rivolgono a coloro che vogliono conoscere mettendosi alla prova. “Indo..Vino chi?” è un gioco per fare degli enoturisti dei veri intenditori; un narratore guida i partecipanti in un viaggio divertente alla scoperta del territorio e dei suoi prodotti. “Sentor…Divino” è un gioco sensoriale tra le essenze e i sentori del vino. “Vin…Emozionando” è una degustazione ludica alla scoperta della storia, delle tradizioni e delle sensazioni del vino. Infine, “Sensi…Divini” è un percorso con giochi sensoriali per aiutare a conoscere e individuare le caratteristiche peculiari dei vini e, attraverso queste, il legame con il territorio.
  • Oltre a queste attività i Narratori accompagnano i turisti nel loro viaggio alla scoperta dei vigneti e dei luoghi di produzione narrando loro la storia e le tradizioni dei luoghi. “Dall’acino al nettare. Il vino di ieri e di oggi” è una proposta per gruppi in cui i vinificatori di ieri e di oggi raccontano – dialogando e confrontandosi tra loro –l’evoluzione dei metodi di produzione. “Le stagioni della vite del vino”, invece, è un percorso a tappe in vigna e in cantina per imparare a conoscere un vino e il suo territorio.

L’offerta è molto strutturata e ricca nel settore vinicolo ed è opportuno essere in grado di differenziarsi, sorprendere con nuove attività e professionalità, stimolando l’attenzione del visitatore, definendo esperienze eterogenee, come la partecipazione alle attività produttive, o con percorsi tra le cantine d’autore – di design, storiche o patrimonio dell’UNESCO – oppure alla scoperta di botteghe e locali storici del territorio, dove possibile acquistare prodotti locali e, non da ultimo, partecipare a eventi ricchi di iniziative come show cooking e corsi di cucina, dibattiti, incontri con i produttori, degustazioni guidate, passeggiate tra i vigneti, racconti in prima persona.

Per visitare il sito turistico di Langhe, Roero e Monferrato, clicca qui.

La foto è stata presa dal sito: http://www.biteg.it/wp-content/gallery/colline/vendemmia_atl-di-asti.jpg