Le opinioni delle associazioni: Franco Iseppi, Presidente Touring Club Italiano

A muovere i viaggiatori sono sempre di più la ricerca di esperienze coinvolgenti, la curiosità e il desiderio di conoscere la cultura e la tradizione autentiche: l’Italia è in grado di proporre coerentemente un’offerta unica che lega cibo, cultura e ambiente in un mix inscindibile.

La grande varietà dei nostri paesaggi e la loro storia moltiplica pressoché all’infinito le opportunità di racconto del cibo che spesso è la porta di accesso più immediata a un territorio, la prima esperienza con la quale il viaggiatore contemporaneo cerca un contatto con la cultura e le tradizioni del luogo.

Sostenere questa offerta significa, dunque, generare valore per i territori che sono la fonte creativa della nostra identità plurale: raccontarla crea un effetto moltiplicatore che dall’agricoltura, e quindi dal paesaggio, dai prodotti agroalimentari, dalle tradizioni enogastronomiche si riflette sui territori, sugli abitanti, sull’economia e sul turismo.

Non è un caso, dunque, che il 2018 sia stato proclamato Anno del cibo italiano, dopo quelli dedicati ai cammini e ai borghi, tutti elementi che concorrono a ridefinire il posizionamento del nostro Paese muovendo da aspetti distintivi e identitari.

Il Touring, chiamato a far parte del Comitato tecnico di coordinamento dell’Anno del cibo, ha
concretamente dato il suo contributo realizzando con la Rai «TGR Tour Terre e Sapori», una grande
campagna informativa su turismo ed enogastronomia, andata in onda dal 2 al 6 luglio 2018, con
appuntamenti giornalieri in tutte le aree regionali: 190 i servizi realizzati, circa 30 gli interventi diretti
Touring (interviste in studio e sul territorio) che hanno coinvolto soprattutto le reti locali (Consoli, Club di
Territorio, Volontari TCI) e 51 i servizi dedicati ai comuni Bandiere arancioni.

La nostra associazione ha collaborato fattivamente al progetto sia nel definire le linee guida generali sia
fornendo informazioni e mettendo a disposizione delle redazioni Rai il patrimonio di conoscenze fatto
non solo di carte, guide e pubblicistica ma anche di esperienze, competenze e contatti della grande
comunità del Touring Club Italiano.