Scopri l’autenticità della vita lontana dalle grandi città presso le isole Lofoten, Norvegia

dawn-1018664_1920Le Isole Lofoten (Norvegia) hanno puntato sulla propria storia per mostrare al visitatore “l’autenticità” della vita in isole lontane dal caos delle grandi città, immerse totalmente in una natura incontaminata e dove l’attività principale è sempre stata la pesca. Nel territorio vi erano percorsi di trekking, bike e numerosi sport nella natura, lo spettacolo del sole di mezzanotte, avventurosi tour in barca nella corrente del Maelstrom, incontri con artigiani del luogo. Ma il tema che è apparso preponderante, è stata la pesca: abitazioni locali, barche, operatori del territorio, ristoranti ed osterie che cucinano il pesce. Tutto già appariva essere perfettamente coerente, autentico ed unico.

Ecco che quindi l’offerta turistica caratterizzante l’area è stata costruita mettendo in rete molti elementi, ad esempio:

  • i pescatori professionisti del territorio: i turisti possono imbarcarsi per una giornata con i pescatori, alla ricerca di merluzzi e sardine, rientrare in serata e preparare una cena tipica con loro a bordo di queste imbarcazioni;henningsvaer-1171400_1920
  • le centenarie tradizionali “rorbu”- abitazioni di pescatori, che sono costruite a picco sul mare, proprio alla fine della strada carraia, in un ambiente naturale incontaminato, dove i turisti possono pernottare;
  • i ristoranti, con la preparazione e degustazione di ricette a base di merluzzo e pesce pescato in giornata in prima persona,
  • il Norwegian Fishing Village Museum, che si trova a Å i Lofoten, costruito nel 1989, è una porzione di un vero villaggio di pescatori dove le antiche architetture sono state mantenute, in corrispondenza della costa popolata da pescatori attivi soprattutto nel periodo delle migrazioni di sardine e merluzzi. Il museo presenta la quotidianità della vita dei pescatori, gli strumenti e utensili prodotti artigianalmente e impiegati, attraverso dimostrazioni relative alla produzione dell’olio di fegato di merluzzo- all’interno dello stabilimento produttivo più vecchio di Norvegia- i luoghi di produzione dello stoccafisso, le tradizionali abitazioni “rorbu” e la vita famigliare in una di queste, la produzione di lampade e coltelli, una forneria attiva che produce pane e tipicità locali, e le antiche imbarcazioni di legno impiegate per la pesca. È possibile vedere i pescatori all’opera nella costruzione di utensili e strumenti di lavoro o nella produzione dell’olio di merluzzo,
  • Sempre a i Lofoten si trova il Museo dello Stoccafisso, dove sono conservate antiche imbarcazioni usate per la pesca del merluzzo e diverse specie di stoccafisso pescato nell’arcipelago delle Lofoten, ripercorrendo l’intera filiera, dalla pesca fino alle tecniche di conservazione, inclusa la possibilità di assaggiare un tradizionale snack.

Per visitare il sito del portale turistico delle isole Lofoten clicca qui.

I diritti della foto sono: Lofoten fish rack © Visit Norway. La foto è stata presa dal sito: https://www.taberhols.co.uk/holiday/the-lofoten-islands-and-hamaroy