Tra low cost e sensibilità ambientale. Una ricerca sul profilo degli swappers italiani e le loro motivazioni

20 novembre 2010
SISTUR – Società Italiana di Scienze del Turismo e Università degli Studi di Palermo – Facoltà di Economia – Prospettive relazionali intra- ed inter-aziendali nelle nuove tendenze della ricettività turistica: residenze per artisti, botels, swappers, fattorie didattiche, wine tourism….
Tra low cost e sensibilità ambientale. Una ricerca sul profilo degli swappers italiani e le loro motivazioni
Relatrice

•Le società contemporanee hanno osservato un’espansione nei modi in cui i turisti organizzano le proprie vacanze. Il convegno è stato occasione di indagare la vasta gamma di modalità di viaggiare “alternative” che sono venute a sommarsi ai modelli più tradizionali di fare turismo. In particolare, si è discusso sullo scambio di casa, forma di turismo alternativo in rapida crescita, anche in Paesi dove il cosidetto “Home Swapping” è rimasto a lungo un fenomeno di nicchia. Con questa formula, i turisti hanno la possibilità di organizzare viaggi su misura personalizzati senza chiedere il servizio di mediatori e con l’unico obbligo della reciprocità nel concedere l’utilizzo della propria casa.