Prodotti esperienziali nelle Langhe Roero Monferrato, Piemonte

Il Consorzio Langhe Monferrato e Roero è l’ente per la valorizzazione e la promozione del patrimonio enogastronomico di questa parte del territorio piemontese, rappresenta circa 400 strutture turistiche selezionate tra hotel, agriturismi, bed & breakfast, ristoranti, osterie e locali tipici, aziende di prodotti tipici, pasticcerie e caffè storici, centri benessere e golf club.

Il Consorzio ha concentrato le proprie iniziative sul tema food and wine e presenta sul proprio sito una sezione dedicata alle esperienze del food che possono essere prenotate direttamente a mezzo portale. Tra le proposte si segnalano:

  • Corso di cucina tra le botti, che si svolge in una cantina;
  • BeLocal Alta Langa, vivere e percorrere le Langhe come un vero “Langhetto” ospiti di una famiglia di Langa;
  • Emozione… Tartufo, alla ricerca del prodotto nel bosco con il trifolau ed il suo fidato cane e l’emozione di assaporarne il gusto con un aperitivo da ricordare;
  • Al mercato con il personal food shopper, in compagnia di un esperto di enogastronomia, passeggiare tra le bancarelle del mercato settimanale, per conoscere i prodotti della terra;
  • Bio Wine & Organic Food Experience, alla scoperta di una cultura orientata al biologico e all’ecologico, nel pieno rispetto del paesaggio circostante, passeggiando in vigna in compagnia di un esperto per scoprire le tecniche di coltivazione e raccolta fino ad arrivare alla visita in cantina dove verrà svelato il processo di produzione di grandi vini, tra cui spicca il Barolo;
  • Un pomeriggio da pastore, un’attività pensata per tutta la famiglia in una cascina immersa nel paesaggio sconfinato dell’Alta Langa che prevede laboratori per adulti sulla caseificazione e attività ludico-didattiche per bambini sempre sul tema del formaggio.

La Banca del Vino di Pollenzo (Bra) è un museo visitabile creato per accogliere il pubblico attraverso percorsi di degustazione, assaggi, eventi e attività di promozione dell’immagine della cultura enologica. Il museo si trova nel complesso architettonico dell’Agenzia di Pollenzo, ristrutturata negli anni Novanta da un’iniziativa di Slow Food e oggi sede anche della prima Università degli studi di Scienze Gastronomiche al mondo.

Le attività che si possono svolgere ne la Banca del Vino sono di cinque tipologie:

  • Visite delle cantine. Questa proposta è dedicata al visitatore che vuole scoprire la storia del complesso storico e del suo attuale fine abbinata alla degustazione presso le cantine di vini provenienti da tutta Italia.
  • Giochi. Si tratta di attività pensate per approcciarsi in modo dinamico e giocoso al mondo del vino. “Nasconvino” è una caccia al tesoro a squadre che abbina in modo divertente la degustazione dei vini alla loro conoscenza. Il “Gioco del Piacere” consiste in una degustazione alla cieca guidata da un produttore di vino che si svolge nel corso di una cena; l’obiettivo del gioco è di far emergere un giudizio di piacevolezza sui vini espresso una classifica generale. “La Qualità” è un gioco a squadre con 6 prove da affrontare, al termine delle quali solo una sarà vincitrice: degustazione di difetti, vini in bicchieri scuri, vecchie annate e bollicine scure, cibo+vino e perché un bicchiere di plastica? Infine, ne “L’abbinamento Perfetto” ogni squadra affronterà 4 laboratori – legati al vino, al formaggio, ai salumi e al cioccolato – per stabilire l’abbinamento perfetto; al termine, una giuria assegna un punteggio ad ogni squadra e proclama il vincitore.
  • Team Building. La Banca del Vino offre corsi studiati in base alle esigenze del richiedente e creati in collaborazione con la Scuola di Cucina di Pollenzo, il Laboratorio di Analisi Sensoriale dell’Università degli studi di Scienze Gastronomiche e l’Albergo dell’Agenzia.
  • I laboratori sono attività pensate per un pubblico di appassionati. Nelle 8 proposte offerte – ognuna delle quali dedicata a tipologie di vino differenti – si approfondisce la conoscenza dell’azienda, del prodotto e del territorio d’origine attraverso spiegazioni e degustazioni.
  • Tour giornalieri. I tour sono brevi gite giornaliere alla scoperta del territorio delle Langhe e Roero. Il “Personal shopper” è un itinerario guidato e personalizzato da uno studente dell’Università di Scienze Gastronomiche che permette di scoprire le bellezze di questo territorio e di fermarsi nei luoghi migliori per l’acquisto dei prodotti locali, dove un consulente consiglierà i partecipanti su cosa acquistare. Le “Visite alla cantine” sono gite alla scoperta delle cantine della zona in compagnia di un esperto di vino; la visita include passeggiate tra i vigneti, la conoscenza del produttore e momenti di degustazione.

La foto ritrae la Casa Fusina (Dogliani) – Colline Unesco: Nizza Monferrato, ed è stata presa dal sito: http://casavacanze.langhe.net/portfolio/colline-unesco/