Rapporto Wine, Food & Arts in Italia

Primo Rapporto Wine, Food & Arts in Italia, una novità nel panorama della ricerca.

Un rapporto che riconosce e valorizza a livello nazionale le esperienze innovative che integrano arte e gusto analizzandone caratteristiche, peculiarità, motivazioni, risultati raggiunti, livello di replicabilità e sostenibilità nel tempo.

Realizzato dal gruppo di lavoro di turismo dell’Università di Bergamo e dal Laboratorio Gavi, il rapporto analizza 219 progetti, selezionati in base al posizionamento sui motori di ricerca. Ciò che accomuna tutte le realtà osservate è che celebrano l’arte a 360°: 99 sono i musei del cibo e del vino, 50 le produzioni culturali di arti performative ed eventi, 34 le installazioni di arte contemporanea, 18 i restauri di beni culturali, 11 le etichette e/o packaging d’autore e 7 i premi culturali.

Quale, invece, la principale ragione che spinge a intraprendere progetti di questo tipo? La passione personale… così l’interesse si trasforma in realtà culturale attiva che genera soddisfazione e risultati economici. I risultati mostrano una diffusa capacità di trasformare la cultura in oggetto d’impresa e adottare una visione strategica di medio-lungo periodo. L’attività aziendale tende quindi a spostarsi dalla semplice vendita di prodotti alla creazione di esperienze capaci di far riaffiorare nel visitatore il senso e il valore di tradizioni enogastronomiche secolari attraverso forme e modalità stimolanti e indimenticabili.

Per visualizzare il rapporto clicca qui.