Sharing economy e turismo: il caso dello scambio case

 

Garibaldi, R., FORNO, F. (2016). “Sharing economy e turismo: il caso dello scambio case”. In E. Becheri, G. Maggiore (a cura di), Rapporto sul Turismo Italiano. XX edizione: 2015/2016. Napoli: Rogiosi Editore. ISBN: 978-88-6950-161-6

 

Accanto alle tradizionali forme di proprietà, negli ultimi anni si sono moltiplicate forme alternative di acquisto e di consumo in cui si assiste alla condivisione, o messa in comune, di risorse, prodotti e servizi la cui gestione viene favorita dalle tecnologie, attraverso le cosiddette online community. Tra i diversi settori economici in cui il cosiddetto consumo collaborativo si è recentemente maggiormente ampliato spicca il turismo, con nuove forme di viaggio basate sull’ospitalità peer-to-peer come il successo delle esperienze quali Airbnb e CouchSurfing dimostrano. Questo contributo presenta i risultati di una approfondita ricerca sul fenomeno dello scambio casa per ragioni turistiche. Ciò che emerge è che questo tipo di turismo richiede apertura mentale, inventiva, fiducia e flessibilità. Come si evidenzia dei dati raccolti, infatti, la preoccupazione economica, spesso considerata come fattore trainante di questo tipo di consumo, anche se importante, non risulta essere l’unico elemento ascrivibile alla rapida crescita della sharing economy.

Per maggiori informazioni e scaricare l’articolo clicca qui.