Turismo Enogastronomico Piemonte

A partire dall’aperitivo, il vermouth che trova la sua patria in questa regione fino al dolce, dove il cioccolato viene celebrato con il Gianduiotto, l’enogastronomia piemontese si esprime in svariati modi.

Piemonte è tartufo bianco d’Alba, è riso, è cioccolato e la nocciola. Ma Piemonte è anche una svariata selezione di formaggi le tome, le robiole, il Bruss, il gorgonzola, il Sernium, che trovano nella fonduta, piatto tipico di queste zone, la loro coronazione.

I territori di Langhe Roero e Monferrato, dichiarati patrimonio mondiale UNESCO sono la culla della tradizione vitivinicola piemontese, con ben con 17 DOCG e 42 DOC tra borghi, cantine e castelli immersi nel verde delle colline.

Dalle colline si passa alle risaie di Vercelli e Biella, che oltre ad uno spettacolo per gli occhi offrono un prodotto, il riso di Baraggia DOP dal, dalla qualità eccellente.

Una cucina regionale che propone diversi piatti identificativi, dalla bagna cauda al gran fritto misto, dal brasato al barolo alla lepre in civet.

Ogni città ha un dolce tipico, dai Gianduiotti, una varietà di biscotti che va dai Bicciolani ai Crumiri, dai Cuneesi ai baci di dama, dagli amaretti concludendo con il Torrone di Alba. Cioccolato sempre presente nella tradizione emblematico il “Bicerin” una miscela di cacao, caffè e latte.

I PRIMATI DEL PIEMONTE

Il Piemonte è la prima regione in Italia per produzione di prodotti vinicoli ad Indicazione Geografica con un totale di ben 59 riconoscimenti nel 2019, oltre che essere una tra le poche – insieme a Friuli V.G., Trentino A.A. e Veneto – ad aver incrementato le etichette certificate, con un nuovo prodotto. Uno dei suoi vini, il Barbera, è risultato essere tra i primi dieci trend topic degli ultimi due mesi (15 Novembre 2019 – 15 Gennaio 2020) maggiormente ricercati dagli utenti degli Stati Unii (dati SEMrush). Allo stesso modo, il numero di birrifici e di brew pub è pari a 80, il più elevato sul territorio nazionale nel 2018 dopo solo la Lombardia, con un incremento dell’11% nel periodo 2015-2018; un’offerta interessante dal punto di vista turistico, dato che la visita a questi luoghi e la degustazione di birre locali è uno dei trend dell’anno.

Per quanto riguarda l’offerta eno-gastro-turistica, il Piemonte è al secondo posto della classifica per numero di ristoranti d’eccellenza nel 2020, pari a 87, registrando un importante incremento del 50% nel periodo e pari solo alla Lombardia. Il sentiment positivo nel 2018 dell’offerta ristorativa piemontese è pari all’85,9% (dati Travel Appeal), posizionando la Regione nella parte bassa della classifica tra le regioni italiane. Da notare anche la proposta in termini di agriturismi che offrono degustazioni e di agriturismi che offrono esperienze a tema: nel 2018 rispettivamente se ne registrano 687 e 1.013, collocando il Piemonte al 2° e al 4° posto nel territorio nazionale. Per quanto riguarda le esperienze enogastronomiche, il Piemonte (insieme alla Liguria) si posiziona all’ottavo al settimo posto per numero di prenotazioni di Tour Gastronomici e Tour Enologici & Degustazione Vino sul portale TripAdvisor nel 2018.