Turismo Enogastronomico Sicilia

La più grande isola italiana, natura incontaminata, monti, colline e mare, gli itinerari che questa isola offre spaziano tra diversi scenari. Il verde dei parchi dell’entroterra, l’acqua cristallina che circonda le isole, Eolie, Egadi, Pelagie, Pantelleria e Ustica, i suggestivi vulcani, alcuni dei quali ancora attivi come l’Etna e lo Stromboli.

Città vivaci dove i mercati divengono centro della vita sociale, coste puntellate di piccoli centri urbani dove nelle vie strette si susseguono botteghe di artigianato locale, gastronomie e caffè.

La Sicilia vanta una cultura culinaria che ha subito le influenze delle popolazioni che qui hanno trovato casa nei secoli. Questa terra offre numerosi prodotti di pregio, il Pomodoro di Pachino IGP, Arancia Rossa di Sicilia IGP, Pistacchio Verde di Bronte DOP, Pecorino Siciliano DOP, Cioccolato di Modica IGP solo per citarne alcuni.

Tante anche le ricette e le usanze peculiari di questi luoghi, a cominciare dalla colazione tradizionale a base di granita con panna e brioche.

Primi che spaziano dalla pasta alla norma dove la melanzana è la regina indiscussa, il cous cous alla trapanese e la pasta con le sarde, a seguire la caponata, gli involtini e piatti a base di tonno, pescespada, nasello e palombo.

Per finire una tradizione dolciaria tutta d’un pezzo, la cassata, le paste di mandorla, i cannoli di ricotta, ed infine lo street food siciliano che merita una menzione tra arancini di riso, panelle, crocchè sfincione…

La Sicilia è una delle prime regioni italiane a conoscere l’arte dell’enologia ed annovera tra le sue produzioni di pregio Zibibbo, il Nero D’Avola e il Marsala.

I PRIMATI DELLA SICILIA

Tra i prodotti della Trinacria più conosciuti all’estero figurano gli Arancini: secondo il portale SEMrush, questi risultano tra i prime cinque topic di tendenza legati al cibo ricercati dagli utenti di Francia, Spagna, Germania, Regno Unito e Cina tra il 15 Novembre 2019 e il 15 Gennaio 2020.

Popolari sono anche le esperienze a tema enogastronomico: la Sicilia figura, infatti, in terza posizione per numero di prenotazioni di Tour Gastronomici e Tour Enologici & Degustazione Vino sul portale TripAdvisor nell’anno 2018; l’esperienza Tour a piedi a Palermo con assaggio di “street food” è inoltre tra le top ten dei Travelers’ Choice® Experiences di TripAdvisor per l’anno 2019.

L’offerta agroalimentare e vitivinicola siciliana vanta un numero consistente di aziende, collocando la regione ai primi posti delle classifiche nazionali: sia per le aziende agricole che producono uva che quelle che producono olive, valori che la pongono seconda solo alla Puglia.

I prodotti agroalimentari ad Indicazione Geografica registrati in Sicilia sono 33 a Dicembre 2019, collocandola al 4° posto rispetto alle altre regioni d’Italia; importante anche il numero di prodotti vinicoli IG – nel 2019 sono 31 – e la vedono tra le prime 10.

Passando alla ristorazione, la Sicilia segna 42 ristoranti d’eccellenza, con un incremento del 56% nel periodo 2017-202. Il giudizio degli utenti sull’offerta ristorativa in generale è però discreto. Secondo Travel Appeal, dall’analisi delle recensioni degli utenti sul web, si posiziona a metà classifica in Italia per sentiment positivo sulla qualità del cibo, con valore di 86,3% (periodo Gennaio-Dicembre 2018).

Importante, infine, il numero di agriturismi attivi sul territorio: al 2018 388 sono le realtà che propongono degustazioni (+103 unità dal 2015) e 700 quelle che offrono esperienze e attività (+73).